X
Back to the top

admin

admin

  1. Home
  2. /
  3. Blog
  4. /admin

FUROR GALLICO “Future To Come” il nuovo album sui palchi da aprile

FUROR GALLICO
“Future To Come” il nuovo album
sui palchi da aprile

Tornano dal vivo i Furor Gallico, una delle realtà folk metal più interessanti di tutta la penisola, con il nuovo album “Future To Come”  in uscita il 22 marzo 2024 per Scarlet Records. Sei i concerti italiani ad oggi confermati per la formazione: sabato 6 aprile 2024 a Paderno Dugnano (MI) presso Slaughter Club, venerdì 19 aprile a Bologna presso Alchemica, venerdì 3 maggio Torino presso Spazio211, sabato 4 maggio al revolver Club di San Donà di Piave (VE)sabato 11 a Roma presso Traffic e domenica 12 maggio al Tuscany Medieval Festival di Livorno. A Roma e in provincia di Venezia in apertura KANSEIL, biglietti per tutti i concerti sono disponibili in prevendita sui circuiti ufficiali indicati in calce.

Anticipato dal primo singolo “Among The Ashes” accompagnato dal lyric video“Future to Come” è il quarto album per i maestri del folk metal italiano con un sound folk/melodic death unico, carico di riff pesanti e forti inni melodici. Prodotto dal chitarrista della band Gabriel Consiglio, mixato da Federico Ascari (Within Destruction, Signs of the Swarm), masterizzato da Jens Bogren presso Fascination Street Studios (Opeth, Arch Enemy, Amon Amarth) vede  Ralph Salati (Destrage) in veste di special guest alla chitarra in “Faith upon Lies”, copertina di Kris Verwimp (Marduk, Suidakra, Vital Remains, Uada).

Dopo il successo del precedente disco “Dusk of the Ages” con il video “Canto d’Inverno” che ha raggiunto 4,6 milioni di visualizzazioni su YouTube, i Furor Gallico tornano alla grande, fondendo ancora una volta brillantemente la musica metal estrema con le sonorità celtiche.

Anche se “Future to Come” non può essere considerato un concept-album, la maggior parte delle canzoni sono basate sull’idea di redenzione fisica e spirituale. L’ascoltatore verrà catapultato in un mondo multiforme dove ogni canzone è uno dei tanti scenari – dai paesaggi epici e apocalittici alla riconciliazione interiore con noi stessi e con la Terra – ognuno unico nel suo stile e tuttavia ben bilanciato, così da portarlo in un viaggio attraverso i dolori e la liberazione della vita.

Davide Cicalese – Voce
Gabriel Consiglio – Chitarre, voce
Marco Ballabio – Basso
Becky Rossi – Arpa celtica
Massimo Volontè – Flauti e bouzouki
Mirko Fustinoni – Batteria

Special Guests:
Valentina Pucci – voce femminile
Riccardo Brumat – violino e orchestrazioni

www.furorgallico.it
www.facebook.com/FurorGallicoOfficial

FUROR GALLICO
“Future To Come” Tour 2024


Sabato 6 aprile 
– Slaughter – Paderno Dugnano (MI)
Biglietto € 15 + ddp su TicketOne e Mailticket
Ingresso con tessera ACSI entro.in/slaughterclub

Venerdì 19 aprile – Alchemica – Bologna
Biglietto € 15 + ddp su TicketOne e Mailticket
Ingresso con tessera AICS www.alchemicaclub.com/tesseramento

Venerdì 3 maggio 
– Spazio211 – Torino
Biglietto € 15 + ddp su Mailticket e DICE

Sabato 4 maggio – Revolver Club – San Donà di Piave (VE) + KANSEIL
Biglietto € 15 + ddp su Ciaotickets

Sabato 11 maggio – Traffic – Roma + KANSEIL
Biglietto € 15 + ddp su TicketOne e Mailticket

Domenica 12 maggio – Tuscany Medieval Festival – Livorno
Biglietto € 10 sul sito tuscanymedievalfestival.com

 

TRICK OR TREAT In tour a maggio come special guest dei Nanowar e dal vivo all’Adunata FEL

TRICK OR TREAT

In tour a maggio come special guest dei Nanowar
e dal vivo all’Adunata FEL

Siamo lieti di annunciare che i TRICK OR TREAT, power metal nostrano con alle spalle 20 anni di carriera, saranno gli special guest delle date europee dei nostri NANOWAR OF STEEL, incluse le quattro tappe italiane di venerdì 3 maggio a Padovasabato 4 maggio Firenzevenerdì 10 a Perugia e sabato 11 a Napoli.
La band guidata da Alessandro Conti sarà presente anche all’Adunata VI di Feudalesimo e Libertà, nella prima delle due giornate, ovvero sabato 18 maggio al LIVE CLUB di Trezzo sull’Adda (MI) in compagnia dei già annunciati headliner RHAPSODY OF FIRE e degli ALL FOR METAL.
Per tutti e cinque i concerti i biglietti sono già disponibili in prevendita presso i circuiti ufficiali TicketOne e Mailticket.

Con l’annuncio di questi primi cinque concerti la band ufficializza l’ingresso nel roster di Bagana Music.

TRICK OR TREAT celebrano gli oltre vent’anni di carriera heavy metal consolidata e di successo con il primo album dal vivo “A Creepy Night Live”, pubblicato a dicembre 2023, che ripercorre tutte le tappe della storia della band: dai primissimi passi degli Helloweenish fino all’attuale, brillante e personale interpretazione del proprio funambolico happy metal, che si è più volte intrecciato con tematiche nerd e ispirate ai cartoni animati.

Mixato e masterizzato da Simone Mularoni al Domination Studio, vanta lo speciale singolo/video di Natale “When the Lights Fade Out (Santa’s in Trouble) con Tommy Johansson dei Sabaton e Majestica, e special guest come Michele Luppi (Whitesnake) e Chiara Tricarico (Moonlight Haze).

E’ stato registrato durante il tour a supporto dell’ultimo album in studio “Creepy Symphonies” dell’aprile 2022 dalle atmosfere horror-halloweenesche, acclamato dalla stampa di settore come uno dei migliori lavori della formazione, che ha portato i Trick or Treat in tour in Italia e Europa.

Del 2020 The Legend Of The XII Saints, dedicato ai cavalieri d’oro dello zodiaco, con 12 canzoni monografiche per ogni segno zodiacale, anticipato da “Re-Animated” nel 2018, lavoro di incredibile successo con le tutte le nostre sigle preferite in versione metal, che vanta una lunghissima serie di ospiti tra cui il capitano Giorgio Vanni in duetto su “Dragonball”.

Per fan di Helloween, Gamma Ray, Blind Guardian, Stratovarius, Rhapsody of Fire, Sabaton.

 

Alle Conti – Voce

Guido Benedetti – Chitarra

Luca Venturelli – Chitarra

Leone Villani Conti – Basso

Luca Setti – Batteria

 

 

 

 

 

TRICK OR TREAT
Italian Shows 2024

 

Venerdì 3 maggio 2024 – Hall – Padova w/ NANOWAR OF STEEL
Biglietto € 25 + ddp su
 TicketOne e Mailticket

Sabato 4 maggio 2024 – Viper Theatre – Firenze w/ NANOWAR OF STEEL
Biglietto € 25 + ddp su
 TicketOne e Mailticket

Venerdì 10 maggio 2024 – Urban – Perugia w/ NANOWAR OF STEEL
Biglietto € 22 + ddp su
 TicketOne e Mailticket

Sabato 11 maggio 2024 – Duel Club – Napoli w/ NANOWAR OF STEEL
Biglietto € 22 + ddp su
 TicketOne e Mailticket

Sabato 18  maggio 2024 – ADUNATA VI FEL – Trezzo Sull’Adda (MI)
w/ Rhapsody Of Fire, All For Metal
Biglietti € 28 + ddp su
 TicketOne e Mailticket  

RED Tornano in Italia con il nuovo album, data unica 16 giugno 2024 Milano

RED

Tornano in Italia con il nuovo album

Data unica 16 giugno 2024 Milano

Dopo un concerto di grande successo tornano in Italia i RED, quartetto alternative rock metal statunitense, che sarà dal vivo per un concerto unico domenica 16 giugno 2024 al Legend Club di Milano a supporto del nuovo disco “RATED R”. I biglietti saranno disponibili da venerdì 19 gennaio alle 11 sul circuito ufficiale DICE.

Fondati nel 2002, con nomination ai GRAMMY e certificato oro dalla RIAA, RED abbinano costantemente una strumentazione sofisticata ad un songwriting incisivo. Dinamici, eclettici, avvincenti e personali, il loro talento artistico non è mai stato così evocativo e irresistibile come nel loro nuovo ottavo album in studio, “RATED R”.

Il seguito dell’acclamato “DECLARATION” del 2020 – in vetta alle classifiche per la loro etichetta indipendente, Red Entertainment – il nuovo disco, pubblicato a settembre 2023, vede la band affrontare diversi argomenti risonanti e rilevanti incentrati sulle divisioni ideologiche e interpersonali, confronti e sofferenze della società moderna. Si distingue per due importanti cambiamenti: Anthony Armstrong alla produzione al posto del partner di lunga data Rob Graves e l’ingresso del batterista Brian Medeiros che si unisce così ufficialmente ai fratelli Armstrong e all’inimitabile cantante Michael Barnes.

singoli Surrogates e Cold World” dimostrano il peso collaborativo e creativo di RATED R. “Abbiamo pubblicato DECLARATION un mese dopo l’inizio della chiusura dovuta alla pandemia, quindi non abbiamo mai potuto portarlo in tour adeguatamente e vedere cosa avrebbe potuto fare. Con RATED R, possiamo…La cosa davvero interessante è che saremo in grado di essere gli headliner e offrire l’esperienza live completa di RED per la prima volta dopo anni!

Non c’è mai stato un momento migliore per essere un fan dei RED: dallo straordinario debutto “End of Silence” del 2006 al celebre “DECLARATION”, i RED hanno ripetutamente impressionato e innovato. Non c’è da meravigliarsi, quindi, che abbiano ottenuto numerosi riconoscimenti: pubblicazioni su Loudwire, Rolling Stone, Under the Radar e Guitar World; apparizioni in film, TV, videogiochi e milioni di vendite di album, streaming e follower dedicati.

www.thebandred.com
www.facebook.com/thebandred
www.instagram.com/thebandred

RED
Domenica 16 giugno 2024 – Legend Club – Milano
Biglietto € 25 + d.d.p. su DICE da venerdì 19 gennaio alle 11
Evento FB https://www.facebook.com/events/924704181961900

TOLIMAN: Fuori oggi il video di “5 A.M.”, il nuovo album esce venerdì prossimo

TOLIMAN
Fuori oggi il video di “5 A.M.”


Il nuovo album esce venerdì prossimo

Fuori oggi il video di “5 A.M.”, brano dei TOLIMAN, female fronted band da Milano tra prog metal e sperimentazione, che segue i singoli “Ablaze”, “Roots” e la cover di BJÖRK Hyper-ballad, ad anticipare il nuovo album “Elevate” in uscita il 19 gennaio 2024 per Bagana B District.

“5 A.M.” (Official Video): https://www.youtube.com/watch?v=-YZ7cIprVMM  

“5 A.M.” è il brano più personale dell’album: racconta rimpianti e necessità di comunicare, ma soprattutto l’assenza. Nell’elaborazione di una perdita è comune immergersi in scenari paralleli, in tutti i “what if” concepibili, ma il comune denominatore è il rimorso, la consapevolezza della fine e, al di là di tutto, della certezza di star speculando su un’eventualità irrealizzabile. Stati d’animo che portano all’insonnia, attraverso i quali è necessario passare per riuscire ad accettare un dolore così grande che lascia senza fiato. “5 A.M.” è una tappa obbligatoria, la necessità di verbalizzare i propri rimorsi attraverso tutti gli stadi di dolore e rimpianto, di tutte le volte in cui “avremmo potuto, ma non abbiamo voluto”…ora è semplicemente troppo tardi.

“5 A.M.”, eseguita solamente con una chitarra acustica, rappresenta un’idea musicale nella sua forma più intima e sincera. La scrittura ricalca attentamente lo stile del progetto, ma il brano è spogliato di ogni sovrastruttura e arrangiamento, riscoprendo invece il fascino di un’esecuzione cruda, sentita e umana.

Il videoclip è di Giacomo Irrequieto e racconta una delle tante notti insonni tra rabbia e rimorso, nella necessità di parlare con qualcuno che semplicemente non può più rispondere. È un concetto semplice, un setting minimale e concreto, tratto da situazioni reali e dolorose. Uno scorcio personale sull’elaborazione del lutto e dei suoi momenti più significativi e crudi.

“5 A.M.” è stata registrata e mixata da Frank Altare presso Orion Studio Solaro (MI), il master è ad opera di Riccardo Parenti di Elephant Mastering, Supino (FR). L’artwork di copertina di Jessica Campo.

www.facebook.com/tolimanband
www.instagram.com/tolimanband

Paola Urso – Voce solista
Riccardo Roggero – Chitarre/voce secondaria
Jack Irrequieto – Chitarre
Luca Mellina – Basso
Francesco Marchisotti – Tastiere
Francesco Ottone – Batteria

BIOGRAFIA
Con un’ampia gamma di sonorità che sfiorano le influenze più pesanti e spaziano nel metal moderno, i TOLIMAN rappresentano un nuovo approccio al genere.
Il punto focale è la sperimentazione, che aggiunge nuovi colori e texture in una gamma sfaccettata di influenze in cui la band milanese si immerge completamente.
Suoni più pesanti, atmosferici e diretti si fondono per creare uno stile compositivo personale, che mira a creare un’esperienza sia per chi suona che per chi ascolta.
Le voci giocano un ruolo essenziale nella costruzione del pathos lungo i brani. Il mix tra linee pulite più potenti e delicate, insieme ad arrangiamenti evocativi e pensati, aprono la strada a un tono unico. La giovane band italiana ha già pubblicato un EP di 5 brani, “Abstraction” (Bagana Records/Pirames International) nel 2019, che sarà seguito a breve dal primo album completo. Quattro i brani già estratti dal lavoro in arrivo: “Ablaze”, “Roots”, “Hyper-ballad” cover di Björk e “5 AM”.

VANESSA PETERS: Il nuovo album “Flying On Instruments” il 23 febbraio, oggi il primo singolo “Halfway Through”

VANESSA PETERS

Il nuovo album “Flying On Instruments” il 23 febbraio,

oggi il primo singolo “Halfway Through”

“Flying On Instruments” è il nuovo album della cantautrice texana VANESSA PETERS, a quota 12 full length più due EP, che uscirà il 23 febbraio 2024 per Idol Records, distribuito in Italia da Goodfellas. Esce oggi il primo singolo “Halfway Through”, disponibile su tutte le piattaforme digitali https://lnk.fuga.com/vanessapeters_halfwaythroughsingle. Il nuovo disco è in pre order su https://vanessapeters.com/preorder.

Il nuovo lavoro “Flying On Instruments”, terzo per la Idol Records, segue due release ampiamente apprezzate dalla critica – una recensione con 4 stelle su MOJO, 8 stelle su 10 su Der Spiegel e un articolo su Rolling Stone Germania. Rispetto al rauco e turbolento ultimo lavoro “Modern Age”, il nuovo album è un importante ritorno a ciò che recensori e fan si aspettano dalla cantautrice. Coprodotto dal vincitore Grammy Joe Reyes“Flying On Instruments” torna a una forma folk-pop/rock più pura, con una produzione ridotta al minimo e focus attorno a pianoforte e ai testi. “Per questo disco volevamo davvero sentire la band suonare assieme, in particolare il nostro straordinario pianista Matteo, sovrastato dalle chitarre nell’ultimo album“, ha spiegato Peters. “Abbiamo registrato la maggior parte di queste canzoni dal vivo, arrangiandole mentre si andava avanti. Tutto è molto diretto ed onesto“. Singoli di spicco sono Halfway Through” (AAA/Country) rilasciato oggi, “Better (AAA/Soft Rock) che racconta di una conquistata libertà e ottimismo e “Pinball Heart” (Pop/Rock)”.

“Flying On Instruments” rappresenta un’introspettiva raccolta di canzoni piena di speranza che prende il nome dal brano “How Long“, che racconta l’imprevedibilità e fragilità della vita quotidiana. Vanessa spiega: “Nel contesto della canzone, ‘Flying On Instruments’ si riferisce al fatto di dover andare avanti anche se non puoi vedere avanti, che è un tema comune in questo album. Ne amiamo il duplice significato della frase tanto da averne fatto il titolo dell’album.” Per anni Vanessa Peters ha messo in mostra la sua capacità di scrivere canzoni, pubblicando album che spaziano dall’indie-pop all’alternative-country, al folk sperimentale fino al rock cantautorale anni ’70. Con il nuovo disco l’artista e la sua band creano ancora una volta un bellissimo album potente ma sensibile, pieno di speranza ed empatia.

Il nuovo lavoro è stato registrato e prodotto da Rip Rowan e Joe Reyes presso Electrofonic in Dallas (Texas – USA), mix di Rip Rowan, master dal vincitore Grammy Dave McNair.

Nel singolo pubblicato oggi “Halfway Through“, osserva Peters “Sto ancora cercando di capire cosa portare, cosa lasciare alle spalle e di cosa posso fare a meno”. È uno dei brani più importanti del disco per l’autrice, da cui  è stato tratto il tema centrale dello stesso: racconta una persona che finalmente sta imparando ad andare avanti con coraggio senza timore e paura di sbagliare, tagliando tutto ciò che non serve. La canzone gravita di nuovo verso un suono folk-pop costruito su semplici strimpellate acustiche e un ritmo di batteria pulito. Ancora una volta, la canzone rivela l’abilità dell’artista di creare canzoni contagiose che siano anche emotivamente risonanti e profondamente commoventi.

Tracklist
01. Beauty Or Grace
02. Halfway Through
03. Blind Curves
04. Better
05. Pinball Heart
06. 
Out To Sea
07. How Long
08. Hey Claire
09. Wasted Days

Line-up
VANESSA PETERS: Voce, Chitarra acustica
FEATURING THE ELECTROFONICS
FEDERICO CIANCABILLA: Chitarra elettrica
MATTEO PATRONE: Piano, Tastiere
ANDREA COLICCHIA: Basso, Bocafon
RIP ROWAN: Batteria, Tastiere

PETERS è da oggi dal vivo negli States a supporto del nuovo lavoro con un concerto al “30A Songwriters Festival” in Florida per poi approdare in Europa da febbraio e fare tappa in Italia a metà marzo (calendario aggiornato sul sito ufficiale). Da citare i diversi inviti ad esibirsi al NPR’s Mountain Stage, 30A, e al Nashville’s Americana Fest.

www.vanessapeters.com
www.facebook.com/vanessapeters.music
www.instagram.com/vanessa_peters

BIOGRAFIA
Per oltre un decennio, Vanessa Peters ha incantato i fan con le sue canzoni riflessive e melodiche e la sua voce calda e materica. Aprendo ad artisti del calibro di John Oates, Suzanne Vega, 10000 Maniacs, Matthew Sweet e Josh Rouse, Peters è stata in tournée in lungo e in largo negli Stati Uniti e in Europa, costruendo la sua legione di fan fedeli. Vanessa è una vera artista internazionale che ha fatto migliaia di concerti in una dozzina di paesi, dai caffè ai festival, è stata un’artista presente al 30A, al Mountain Stage di NPR, all’Americanafest e al Ramblin’ Roots Festival di Utrecht. Con “Foxhole Prayers” ha ottenuto una brillante recensione MOJO a 4 stelle, ha ricevuto una nomination “Best Folk Artist and Best Female Vocals” dal Dallas Observer. Il singolo del 2021 “Crazymaker” ha ottenuto una significativa trasmissione radiofonica, classificandosi per quattro settimane nelle classifiche radiofoniche indie tedesche. Il suo ultimo album “Flying on Instruments” uscirà il 23 febbraio 2024 per Idol Records: per fan di Kathleen Edwards, Lucinda Williams e Sarah Harmer.

KANSEIL “Vaia”: Il nuovo album in uscita il 26 gennaio 2024

KANSEIL
“Vaia”

Il nuovo album in uscita il 26 gennaio 2024

Vaia” è il terzo full length dei KANSEIL, folk metal band da Treviso, che uscirà venerdì 26 gennaio 2024 per la label Bagana / B District distribuito da Pirames International, anticipato ad oggi dai due singoli “Antares” e Hrodgaud“. Pre-save  digitale https://pirames.lnk.to/Vaia

Vaia” è il nome dato a una delle più distruttive tempeste che ha colpito il Triveneto negli ultimi decenni. Una ferita ancora aperta sul nostro territorio e nelle nostre foreste, dove, a distanza di anni, si aprono vaste aree spoglie, cicatrici ben visibili che ci fanno comprendere come la Natura in pochi istanti possa spazzare via secoli di storia e di vita. Questo album vuole essere un monito, affinché l’ascoltatore rifletta sulle conseguenze che i cambiamenti climatici avranno sulla Natura e sulla vita delle persone che vivono sulle nostre bellissime Dolomiti e, più in generale, nel mondo. “Vaia” è anche la title track, penultimo brano del nuovo disco, che racconta della distruzione della tempesta che si abbatté sulle Alpi orientali nel 2018.

Con un denominatore comune di solido death metal, in questo nuovo lavoro i KANSEIL puntano sull’aspetto più ricco e curato del suono della sessione elettrica, che si esprime con potenti riff e assoli che si fondono alla parte acustica, la quale si rifà allo stile della musica medievale e dei bourré francesi, cercando di trasmettere all’ascoltatore l’energia e il fascino delle antiche storie e atmosfere, proiettandole nel presente.

Fiore all’occhiello sono anche i video di questo nuovo album, di cui due già usciti, ognuno dei quali ha dietro un grande lavoro creativo e logistico per poter portare a più persone possibili la l’idea di musica e cultura della band.

Ogni brano tratta di una storia o tematica più o meno conosciuta, con un certo spessore e un messaggio che vale la pena di essere raccontato. Tutti i testi sono cantati in italiano e in parte in dialetto veneto e sono composti a più mani dai membri della band.
Dopo i due singoli “Antares” che parla del Monte Altare e “Hrodgaud” con la storia della rivolta longobarda del 776 guidata da Rodgaudo, “Pian dei Lovi” narra del ritorno del lupo sulle Alpi, “Haereticalia” racconta della figura dei beneandanti, “Rivus Altus” gli elementi storici e leggendari della nascita del Carnevale di Venezia. “La strada dei cento giorni” snocciola l’impresa ingegneristica della costruzione in soli cento giorni della strada del passo S.Boldo da parte dell’esercito austro-ungarico, “Kosakenland” racconta del dramma dell’occupazione dei Cosacchi in Carnia, per chiudere con “Vaia” e il ricordo della terribile sua tempesta.

“Vaia” è stato registrato al New Sin Studio di Luigi Stefanini (TV) / The Central Recording Studio di Andrea Sala Danna (TV), mix e master di Christian Ice del Temple of Noise (RM). L’illustrazione di copertina è di Manuel Scapinello, colorata da Eddy Talpo: raffigura il paesaggio desolato di uno schianto forestale come uno dei tanti causati della tempesta Vaia, da cui emerge la figura di una lupa che trasporta un cucciolo in bocca, che unisce gli elementi del primo e ultimo brano dell’album (escludendo intro e outro): “Pian dei Lovi” e “Vaia“, a richiamare il ciclo di distruzione e rinascita che viviamo nella nostra epoca di grandi cambiamenti climatici e ambientali.

Special Guests sul nuovo lavoro sono Davide Cicalese ed Elisabetta Rossi dei Furor Gallico in “Pian dei Lovi” e “Solitaria Quiete“, Federica Leandro in “Hrodgaud” e “Landro“.

Tracklist
1          Solitaria Quiete
2          Pian dei Lovi
3          Antares
4          Haereticalia
5          Rivus Altus
6          La Strada dei Cento Giorni
7          Kosakenland
8          Hrodgaud
9          Vaia
10        Landro

Line-up
Andrea Facchin – Voce
Davide Mazzucco – Chitarra, Bouzouki
Marco Salvador – Chitarra, Cori
Luca Zanchettin – Cornamusa, Kantele
Dimitri De Poli – Basso, Cori
Stefano Da Re – Flauti, Bombarda
Luca Rover – Batteria

www.instagram.com/kanseil.official 

www.facebook.com/Kanseil

BIOGRAFIA

Kanseil è un progetto folk metal iniziato nel 2010 a Fregona, nel Veneto. Prende il nome dall’altopiano del Cansiglio, e di una delle più belle foreste delle Prealpi Trevigiane. La band assembla melodie di stile medievale e suoni tradizionali da tutta Europa, con riff death e black metal, insieme a composizioni acustiche che rievocano atmosfere antiche. Del 2013 il primo demo autoprodotto “Tzimbar Bint”, un anno dopo entrano nel Roster dell’etichetta italo/irlandese Nemeton Records con la quale nel giugno 2015 pubblicano il loro primo full-length “Doin Earde”, il secondo “Fulìsche” esce a maggio per Rockshots Records. Nell’autunno del 2019 i Kanseil rientrano in studio di registrazione per produrre il primo lavoro completamente acustico, “Cant del Corlo” uscito a Febbraio 2020 sempre per Rockshots Records.
“Antares” esce ad ottobre 2023, seguito da “Hrodgaud” in dicembre, questi i primi due estratti dal nuovo album “Vaia” in uscita il 26 gennaio 2024 per Bagana B District.

KANSEIL “Hrodgaud” Fuori il secondo singolo dal nuovo album

KANSEIL
Hrodgaud

Fuori il secondo singolo dal nuovo album

Esce oggi “Hrodgaud”, il secondo singolo della folk metal band KANSEIL, estratto dal nuovo album in uscita per l’etichetta Bagana B-District, segue Antares pubblicato in ottobre. Il brano è da oggi su tutte le piattaforme musicali distribuito da Pirames International, il video ufficiale, girato durante l’esibizione al Live Club di Trezzo sull’Adda in occasione del Metalitalia.com Festival 2023, è su YouTube.

“Hrodgaud” (Official Video) https://youtu.be/tnYQyBrz8W4?si=kUR7IumHjYkv_4Ak 
Per streaming e digital download https://pirames.lnk.to/Hrodgaud

Il nuovo singolo “Hrodgaud”, narra la storia del duca longobardo di Cividale del Friuli, Rodgaudo, durante gli anni subito successivi alla conquista del regno dei Longobardi da parte dei Franchi di Carlo Magno nel 774.

Il sound del pezzo catapulta l’ascoltatore direttamente sul campo di battaglia, il ritmo incalzante e i riff serrati death e black si contrappongono ai ritornelli aperti e melodici scambiandosi l’equilibrio della canzone. L’intermezzo fa immaginare il punto in cui i due eserciti si scontrano, il ritmo si fa intenso, come nel finale che si dissolve in chiave acustica immaginando il tragico epilogo della vicenda.
Lo spettatore è invitato a immedesimarsi nell’eroe longobardo di spalle che incarna l’orgoglio e l’ideale di libertà di Rodgaudo per il proprio popolo.

“Hrodgaud” è stato registrato al New Sin Studio di Luigi Stefanini (TV) / The Central Recording Studio di Andrea Sala Danna (TV), mix e master di Christian Ice del Temple of Noise (RM). L’artwork di copertina è di Eddy Talpo, editing del video live di Movie del Production di Maurizio Del Piccolo.

Kanseil sono:
Andrea Facchin – Voce
Davide Mazzucco – Chitarra, Bouzouki
Marco Salvador – Chitarra, Cori
Luca Zanchettin – Cornamusa, Kantele
Dimitri De Poli – Basso, Cori
Stefano Da Re – Flauti, Bombarda
Luca Rover – Batteria

www.instagram.com/kanseil.official
www.facebook.com/Kanseil

BIOGRAFIA

Kanseil è un progetto folk metal iniziato nel 2010 a Fregona, nel Veneto. Prende il nome dall’altopiano del Cansiglio, e di una delle più belle foreste delle Prealpi Trevigiane. La band assembla melodie di stile medievale e suoni tradizionali da tutta Europa, con riff death e black metal, insieme a composizioni acustiche che rievocano atmosfere antiche. Del 2013 il primo demo autoprodotto “Tzimbar Bint”, un anno dopo entrano nel Roster dell’etichetta italo/irlandese Nemeton Records con la quale nel giugno 2015 pubblicano il loro primo full-length “Doin Earde”, il secondo esce a maggio con “Fulìsche” per Rockshots Records. Nell’autunno del 2019 i Kanseil rientrano in studio di registrazione per produrre il primo lavoro completamente acustico, “Cant del Corlo” uscito a Febbraio 2020 sempre per Rockshots Records.
“Antares” esce ad ottobre 2023, seguito da “Hrodgaud” a dicembre, primi estratti dal nuovo full length in uscita per Bagana B District.

TOLIMAN “Hyper-ballad” Oggi il terzo singolo, cover del celebre brano di BJÖRK

TOLIMAN
“Hyper-ballad”

Oggi il terzo singolo, cover del celebre brano di BJÖRK

Fuori oggi “Hyper-ballad”, il terzo singolo dei TOLIMAN, cover del famoso brano dell’eclettica Björk, che segue “Ablaze” e “Ablaze” ad anticipare il primo full length “Elevate” in uscita il 19 gennaio 2024 per l’etichetta Bagana B District. La nuova canzone è da oggi disponibile su tutte le piattaforme musicali, distribuzione Pirames International. Il video è su YouTube.

 “Hyper-ballad” (Official Video)https://youtu.be/SBU5dyVNv5A
Per streaming e digital download: https://pirames.lnk.to/HyperBalladToliman

“Hyper-ballad” è la personale rivisitazione del celebre brano di BJÖRK, i cui arrangiamenti sono stati attentamente ricamati sulla performance vocale di Paola (voce), destrutturando e ricostruendo da zero la canzone in perfetta continuità con le sonorità proposte dalla band, il tutto senza stravolgere le sonorità oniriche della composizione originale.
Il brano ha uno scenario pittoresco, un’altura da cui contemplare il senso dell’esistenza e decidere cosa farne. Descrive la difficile realtà di un passato complicato, di esperienze che pesano troppo per essere tenute dentro, immaginate come cocci di bottiglia, posate e parti di auto da gettare dal burrone, così da esorcizzarne il dolore, così da poterne alleggerire il peso e tornare ad amare. Riflette sulla necessità di scrutarsi dentro ed affrontare le parti più oscure di sé stessi, i pensieri più carichi di angoscia, persino la continuazione della vita, prendere una decisione consapevole per sé e per una relazione.
Il videoclip é un playthrough del brano. Le riprese sono state effettuate presso l’auditorium della Sonic Factory, a Tortona, da Simone Morandotti. Il montaggio è a cura di Giacomo Irrequieto.

“Hyper-ballad” è stata registrata e mixata da Frank Altare presso Orion Studio Solaro (MI), il master è ad opera di Riccardo Parenti di Elephant Mastering, Supino (FR). L’artwork di copertina di Jessica Campo rappresenta il concetto stesso della canzone: l’individuo, circondato da oggetti e rottami di sorta, a valutare l’entità delle sue sorti e delle sue debolezze, alla luce dell’alba, a simboleggiare la rinascita di un nuovo giorno.

www.facebook.com/tolimanband
www.instagram.com/tolimanband

Line-up
Paola Urso – Voce solista
Riccardo Roggero – Chitarre/voce secondaria
Jack Irrequieto – Chitarre
Luca Mellina – Basso
Francesco Marchisotti – Tastiere
Francesco Ottone – Batteria

BIOGRAFIA

Con un’ampia gamma di sonorità che sfiorano le influenze più pesanti e spaziano nel metal moderno, i TOLIMAN rappresentano un nuovo approccio al genere.
Il punto focale è la sperimentazione, che aggiunge nuovi colori e texture in una gamma sfaccettata di influenze in cui la band milanese si immerge completamente.
Suoni più pesanti, atmosferici e diretti si fondono per creare uno stile compositivo personale, che mira a creare un’esperienza sia per chi suona che per chi ascolta.
Le voci giocano un ruolo essenziale nella costruzione del pathos lungo i brani. Il mix tra linee pulite più potenti e delicate, insieme ad arrangiamenti evocativi e pensati, aprono la strada a un tono unico.
La giovane band italiana ha già pubblicato un EP di 5 brani, “Abstraction” (Bagana Records/Pirames International) nel 2019, che sarà seguito dal primo album completo “Elevate” in uscita il 19 gennaio 2024 (Bagana Records/Pirames International), diversi i singoli già estratti.

TOLIMAN “Elevate” Il primo full length in arrivo a gennaio 2024

TOLIMAN
“Elevate”

Il primo full length in arrivo a gennaio 2024

Elevate” è il primo full length dei TOLIMAN, female fronted band da Milano tra prog metal e sperimentazione, che uscirà venerdì 19 gennaio 2024 per la label Bagana / B District distribuito da Pirames International, anticipato dai due singoli “Ablaze” e “Roots“.

“Elevate” è la manifestazione di un processo, un percorso di guarigione attraverso le emozioni, che permette ai sentimenti di essere percepiti e finalmente espressi senza paura, giudizio o rabbia. Guarigione è la parola chiave. Nei brani c’è tutto quello che ci si aspetta da un viaggio: vita, morte, speranza, dipendenza, paura. Rappresenta un riconoscimento della vita, per quanto complicata sia. Il viaggio dei TOLIMAN  è iniziato con “Abstraction” e trova la sua naturale evoluzione con “Elevate”, un altro passo verso l’ignoto.

Il nuovo album va a definire e completare lo stile sonoro della band. Spaziando tra progressive, avantgarde e alternative metal, le sonorità delle 11 tracce sono dinamiche, eterogenee e multiformi ma coerenti tra loro, andando a formare un’opera complessa e ambiziosa, che costituisce un’attenta evoluzione del sound del precedente EP “Abstraction“. I brani risultano consapevoli e strutturalmente funzionali alla composizione, ricercata ma sempre musicale. La principali novità dell’organico sono le tastiere e i synth di Francesco Marchisotti, che assieme alle sperimentazioni sonore su chitarre e batterie elevano l’ultima fatica dei Toliman su un nuovo livello.
Il nuovo album per la band rappresenta un’occasione per poter sviluppare definitivamente le fondamenta del proprio sound, d’impatto ma soprattutto personale.

I testi toccano molteplici aspetti e concetti legati alla ricerca ed alla crescita personale, dalla dipendenza (Theseus) a nuovi orizzonti sensoriali (Sinestesia). L’onirico gioca un ruolo importante nella scrittura, è un tema da sempre caro e vicino a Paola (cantante che scrive tutti i testi), viene utilizzato per rappresentare i più disparati stati d’animo e sensazioni, dalla vergogna (Crows and Cranes) al pentimento (5AM). Viene rappresentato il percorso della crescita, la sua continuità e la speranza di trovare qualcosa alla fine del travaglio (Windowpane) o ancora di accettazione del dolore come parte della vita (Aurora Borealis). Tutte le lyrics convergono sulla nozione dello smarrimento, con la speranza di trovarsi, prima o poi.

“Elevate” è stato registrato e mixato da Frank Altare presso Orion Studio Solaro (MI), il master è ad opera di Riccardo Parenti di Elephant Mastering, Supino (FR). L’artwork di copertina è di Jessica Campo: troviamo un airone in primo piano che è viaggio e prospettiva di un nuovo inizio, sullo sfondo immaginifico di un’aurora boreale, un evento di straordinaria bellezza e complessità. I corvi la attraversano a simbolo dell’imperfezione fisiologica che il percorso umano porta con sé, un percorso doloroso e non privo di ferite, trovate anche in primo piano sul corpo dell’airone.

Tracklist
1. Opiate
2. Ablaze
3. Crows & Cranes
4. Sinestesia
5. 5 AM
6. Hyper-ballad
7. Theseus
8. 
Windowpane
9. Elevate
10. Roots
11. Aurora Borealis

Line-up
Paola Urso – Voce solista
Riccardo Roggero – Chitarre/voce secondaria
Jack Irrequieto – Chitarre
Luca Mellina – Basso
Francesco Marchisotti – Tastiere
Francesco Ottone – Batteria

BIOGRAFIA

Con un’ampia gamma di sonorità che sfiorano le influenze più pesanti e spaziano nel metal moderno, i TOLIMAN rappresentano un nuovo approccio al genere.
Il punto focale è la sperimentazione, che aggiunge nuovi colori e texture in una gamma sfaccettata di influenze in cui la band milanese si immerge completamente.
Suoni più pesanti, atmosferici e diretti si fondono per creare uno stile compositivo personale, che mira a creare un’esperienza sia per chi suona che per chi ascolta.
Le voci giocano un ruolo essenziale nella costruzione del pathos lungo i brani. Il mix tra linee pulite più potenti e delicate, insieme ad arrangiamenti evocativi e pensati, aprono la strada a un tono unico.
La giovane band italiana ha già pubblicato un EP di 5 brani, “Abstraction” (Bagana Records/Pirames International) nel 2019, che sarà seguito dal primo album completo “Elevate” in uscita il 19 gennaio 2024 (Bagana Records/Pirames International), diversi i singoli già estratti.

HOLLOW COVES : Dopo un sold out torna in Italia il duo indie folk! Domenica 7 aprile a Milano

HOLLOW COVES


Dopo un sold out torna in Italia il 
duo indie folk 

Domenica 7 aprile a Milano 

 

Dopo un tutto esaurito da ricordare nel maggio 2022, gli HOLLOW COVES, una delle realtà più interessanti dell’indie folk australiano, tornano nel nostro Paese per una data unica domenica 7 aprile 2024 ai Magazzini Generali di Milano in apertura Garrett Kato. Il duo di Brisbane ha rilasciato oggi un nuovo singolo, partirà con il tour europeo “Nothing To Lose” in marzo per essere in Nord America in giugno. Le prevendite del concerto italiano sono da ora disponibili su Spotifyprevendite artista da lunedì 4 dicembre alle 10, prevendite generali sui circuiti TicketOne e Mailticket da mercoledì 6 dicembre alle 10.

 

 

HOLLOW COVES hanno rilasciato oggi il nuovo singolo Milk & Honey assieme all’annuncio del “Nothing To Lose” Tour 2024.

La nuova canzone è un indie folk risonante e “sbalorditivo” (Billboard), proveniente dalle pittoresche sabbie della Gold Coast australiana, risalta uno stile inconfondibile che li ha visti diventare uno degli artisti più utilizzati su piattaforme di social media come Instagram Reels, superando il miliardo di stream totali. Questi riconoscimenti sono il risultato dell’emergere di Hollow Coves come colonna sonora affidabile per i momenti di vita dei fan, “Milk & Honey” funge da chiaro esempio di come ciò sia avvenuto: melodie immediatamente memorabili che rafforzano un importantissimo inno a seguire i propri  sogni, abbracciando la meraviglia infantile dell’universo e ricordando che “la vita è più che creare soldi”, nonostante ciò che spesso ci dicono le pressioni sociali. Scritto da Matt Carins e Ryan Henderson di Hollow Coves, con l’assistenza del fratello di Matt Ryan Carins e del produttore Matt Corby.

 

 

In tandem con il fiorente slancio streaming e social media, la band suonerà nelle venue più grandi mai raggiunte delle maggiori città di entrambi i continenti, tra cui Londra, Parigi, Berlino, New York, Los Angeles, Toronto e molti altri. I concerti appena annunciati sottolineano l’impatto che Hollow Coves hanno in tutto il mondo, suonando  recentemente per pubblici da arene nella nativa Australia insieme a The Lumineers, così come nei migliori festival mondiali Osheaga, Pukkelpop e Woodford Folk. L’annuncio del tour e il nuovo singolo “Milk & Honey” seguono i brani recentemente pubblicati “Letting Go” e “Harder To Fake It“, con altra nuova musica e annunci attesi nel 2024.

 

HOLLOW COVES
“Nothing To Lose” Tour 2024


Domenica 7 aprile 2024 
– Magazzini Generali – Milano
Biglietti € 20 + ddp da ora disponibili su Spotify
Prevendite artista da lunedì 4 dicembre alle 10
Prevendite generali sui circuiti TicketOne e Mailticket da mercoledì 6 dicembre alle 10

BAGANA EDIZIONI MUSICALI sas
© All rights reserved 
Sede Legale e operativa via Montenero 66, 20832 Desio (MB)
P.IVA C.F. – 04524500966
info@baganamusic.com

Site made with love by Clouds Industry and Daniele Di Egidio