WET FLOOR ‘ROCK THERAPY’ IL PRIMO SINGOLO DAL NUOVO ALBUM ‘LA CITTA’ ERA PIENA DI RUMORE’ DA OGGI DISPONIBILE SU YOUTUBE

WET FLOOR ‘ROCK THERAPY’ IL PRIMO SINGOLO DAL NUOVO ALBUM ‘LA CITTA’ ERA PIENA DI RUMORE’ DA OGGI DISPONIBILE SU YOUTUBE

É disponibile da oggi su YouTube ‘ROCK THERAPY’, il primo singolo dei WET FLOOR tratto dall’album LA CITTA’ ERA PIENA DI RUMORE’ in uscita venerdì 10 aprile. L’album verrà presentato al Circolo Ohibò di Milano venerdì 18 dicembre (release show posticipato causa emergenza Covid-19).  Tutte le info qui http://bit.ly/WetFloorReleaseShow 

‘ROCK THERAPY’ (Official Audio Track Video) > https://youtu.be/xZMyd2mmXCw

Come si sceglie un singolo?
C’è chi li costruisce a tavolino, seguendo regole precise, chi invece, come noi e tantissime altre band, lo sceglie perché più rappresentativo.
Qualche settimana fa avremmo dovuto girare il video della nostra canzone più rappresentativa, ma, per i motivi che purtroppo sapete tutti, siamo rimasti a casa.
Abbiamo scelto però di non fermarci e di pubblicare una canzone che per noi è significativa in questo momento e speriamo che, in un certo senso, possa essere “terapeutica”, come lo è stata per noi.
L’unico modo che conosciamo per curare il nostro stato d’animo è sempre stata la musica…Oggi la nostra ‘Rock Therapy’…una vera e propria preview dell’album.

Testi di Andrea Staglianò, musica dell’intera band. ‘LA CITTÀ ERA PIENA DI RUMORE’ è stato registrato, mixato e masterizzato da Carlo Altobelli presso Toxic Basement Studio di Carate Brianza (MB).

Rappresenta il terzo full-length per la band brianzola, che arriva dopo un accurato periodo di gestazione di diversi anni, che ha dilatato la voglia di far sentire la propria voce da parte del quartetto. Dieci tracce per un album intenso, un viaggio tra rock e romanticismo, che racconta il “rumore” di una società sempre più sommersa da stimoli e informazioni in contrasto tra loro, in cui ci si sente vivi o all’esatto opposto, completamente persi.

I WET FLOOR sono Andrea “Staglia” Staglianò voce e chitarra, Luca “Luke” Erba basso e cori, Stefano “Nino” Crippa chitarra e Fabio Donghi alla batteria.

 

 

BIOGRAFIA

I Wet Floor sono una band garage-rock nata nel 2005.
Dopo svariati concerti nell’ hinterland milanese e due EP, nel 2011 la band presenta il primo album autoprodotto “L’effetto del Curaro”.
Il disco porta la formazione sul palco dei più importanti palchi milanesi tra cui Magnolia e  Carroponte, fino alla partecipazione al MEI Supersound di Faenza (RA).
Nel settembre 2014 esce il secondo lavoro ufficiale, “Profezia in 12 Pezzi”, registrato al Crono Sound Factory di Vimodrone con Simone Sproccati. Il provocatorio album racconta di come media, religione, politica siano soliti a creare degli idoli, far credere che qualcuno meglio di noi sappia guidarci, sappia agire nel modo giusto e anche dirci come fare. La “profezia” dei WET FLOOR è in antitesi con questo concetto: il ruolo della Musica è quello di spronare a dare il meglio, non di imporsi e diventare un nuovo idolo da seguire, ma di essere un incentivo a diventare quindi “profeti di sé stessi”.

All’uscita dell’album segue un fitto calendario live, che porta la band a suonare su molti palchi della Lombardia (Bloom, Carroponte, Circolo Ohibò, tra gli altri), e in apertura di alcune importanti band (Gazebo Penguins, Giorgio Canali, Voina, Giorgio Ciccarelli, Canova, ecc), senza tralasciare anche qualche concerto fuori regione.

A metà del 2018 viene presentata una nuova formazione, che vede l’ingresso di Stefano Crippa alla chitarra e Fabio Donghi alla batteria, con la quale iniziano a lavorare al nuovo album.

Il 10 aprile 2020 uscirà il nuovo lavoro, “La città era piena di rumore”, registrato al Toxic Basement Studio da Carlo Altobelli.